Magneti Marelli START - 2

Top Programs

Family Day nel mondo

familyday

Sono proseguiti anche nel 2012, e hanno toccato diversi stabilimenti nel mondo, gli appuntamenti con i “Family Day” di Magneti Marelli.
A metà aprile si è celebrata la prima “giornata aperta” dell’Automotive Lighting di Juarez: una giornata dedicata ai dipendenti e alle loro famiglie, che hanno potuto visitare lo stabilimento e vedere da vicino dove lavorano i loro parenti, mentre per i bambini sono stati organizzati giochi e intrattenimenti.
La giornata è stata allietata da bande e gruppi musicali. Sono stati più di 1.300 gli ospiti adulti che hanno preso parte all’iniziativa e oltre 1.600 i bambini. L’evento ha riscosso grande entusiasmo sia tra i dipendenti sia tra i familiari. Il 27 ottobre è stata invece la volta dello stabilimento Powertrain di Argentan, in Francia.

La visita del plant riservata ai familiari dei dipendenti è stata l’occasione per far conoscere i processi della fabbrica e le sue linee di produzione automatizzate.

Con Cesvi, in India e nel mondo

cesvi

Anche nel 2012, per il quinto anno consecutivo, Magneti Marelli ha rinnovato il proprio impegno a favore di Cesvi, organizzazione umanitaria italiana che opera per la solidarietà internazionale, per le attività di educazione e lo sviluppo socio-economico.

Una collaborazione ormai consolidata, che porta un aiuto alle giovani generazioni che vivono nelle aree più povere del mondo, fornendo loro conoscenze e strumenti materiali con cui costruire autonomamente il proprio futuro.

Magneti Marelli ha già supportato progetti in Perù e Brasile. La collaborazione è proseguita con il sostegno a tre centri educativi creati dall’organizzazione nello Stato indiano del Tamil Nadu. Ogni centro è gestito da un’associazione locale.

Nel 2012 sono stati 48 i bambini orfani ospitati nei centri, 840 i ragazzi che hanno ricevuto accompagnamento scolastico, 60 i giovani seguiti con attività di vocational training finalizzate all’ingresso nel mondo del lavoro.

Il terremoto a Crevalcore fa scattare la solidarietà

Anche lo stabilimento Magneti Marelli di Crevalcore, in provincia di Bologna, come migliaia di altre realtà produttive, ha vissuto i giorni del dramma e della ripresa in occasione del disastroso sisma che ha colpito i territori dell’Emilia.

Oltre alle misure messe in atto immediatamente da Magneti Marelli (l’allestimento di una tensostruttura per continuare a erogare il servizio mensa, spazi container di supporto, riorganizzazione dei turni di lavoro, la messa a disposizione dei lavoratori di uno psicologo esperto nella gestione dei traumi post evento...), è scattata subito in tutto il mondo Marelli una gara di solidarietà.

Diverse in Magneti Marelli le iniziative di solidarietà a favore di Crevalcore e di tutti i terremotati in Emilia Romagna, che hanno unito moltissimi colleghi ed ex colleghi in tutto il mondo.
Come quella attivata da Magneti Marelli India, dove ogni collega ha donato una giornata di lavoro. E ancora quella del team in Cina, dove le risorse umane hanno organizzato un evento speciale al quale hanno partecipato più di 630 colleghi per raccogliere le donazioni a favore dei terremotati.

Tornando in Italia anche il Gruppo Anziani Magneti Marelli ha voluto dare il suo contributo. Infine, da segnalare come Fiat Spa e Fiat Industrial abbiano offerto un aiuto concreto alla popolazione colpita dell’Emilia-Romagna, donando rispettivamente 200 mila e 125 mila euro. Una somma raccolta tra tutti i dipendenti nel mondo e raddoppiata dalle società del Gruppo, e devoluta a favore della Croce Rossa.

Magneti Marelli TV sbarca Oltreoceano

TV

Cresce l’audience di Magneti Marelli TV, il canale televisivo corporate di Gruppo Magneti Marelli, che ha varcato per la prima volta i confini nazionali, raggiungendo gli stabilimenti all’estero negli USA, in Messico e in Germania.

Tra le novità della TV anche l’incremento delle funzionalità interattive, quali la possibilità di navigare e fruire dei contenuti in lingua, e social (“Like” e “vota il preferito”).
Grazie alla presenza della TV nelle mense, è possibile raggiungere oltre diecimila White Collar.

 

La crescita professionale? Passa dalla intranet

Si chiama Job Posting, è stato lanciato nell’ottobre 2012 in Italia, ed è lo strumento che permette di cogliere nuove opportunità professionali all’interno di Magneti Marelli.

Obiettivo dell’iniziativa è promuovere la crescita professionale delle persone, rispondendo così a un bisogno emerso anche dalla “Made By People Survey”.
L’accesso al servizio è semplice, e lo si effettua attraverso il canale “work” del portale Intranet: qui è possibile consultare le posizioni aperte e candidarsi a quelle di interesse seguendo istruzioni e regole indicate.
Dal 2013, il servizio di Job Posting sarà attivo anche in Brasile, in Cina e in India e le posizioni saranno visibili a tutti i dipendenti dei paesi in cui l’iniziativa sarà presente. Entro la fine dello stesso anno sono state coinvolte anche Francia, Slovacchia e Polonia.

Gol, team building e solidarietà

gol

Quello del calcio, si sa, è un linguaggio universale. E anche nel 2012 sono proseguite le iniziative organizzate in tutto il mondo, in ambito Magneti Marelli, che hanno visto al centro sua maestà il pallone.

L’Italia, nel maggio 2012 ha organizzato, a Milano, la prima edizione della Magneti Marelli Cup, un torneo interno che ha visto sfidarsi 9 team provenienti dai diversi plant italiani del Gruppo. Non sono stati da meno i dipendenti del plant Slovacco, che hanno partecipato il 14 luglio 2012 a un torneo di calcio a cinque che si è svolto nell’area sportiva di Kechnec.

Dalla Slovacchia alla Serbia, dove la squadra di calcio composta da dipendenti dello stabilimento Magneti Marelli di Kragujevac ha partecipato a un torneo calcistico organizzato dal centro giovanile Mladost. Alla competizione erano iscritte squadre di aziende pubbliche e private e di associazioni studentesche.

Il team Magneti Marelli ha disputato 11 partite, È stata a scopo benefico invece la partecipazione della “WCM Boys”, squadra formata da dipendenti italiani e indiani, al torneo organizzato nel febbraio 2012 a New Delhi, in India, dall’Associazione Donne Italiane (ADI) per raccogliere fondi a favore di case che ospitano bambini orfani sparse in varie regioni del Paese e che si occupano di dare loro un tetto, cibo, educazione, istruzione. Al torneo hanno partecipato diverse aziende italiane che operano in India.