Magneti Marelli START - 2

Top Programs

Test d'avanguardia nel Laboratorio di Bologna

È stato inaugurato nella sede Powertrain di Bologna un nuovo Laboratorio per i test di affidabilità dei componenti automotive.
Il Laboratorio è uno dei migliori esempi nel panorama internazionale per numero di macchinari tecnologicamente avanzati e capacità di effettuare test combinati simultanei e in modalità accelerata.

Caratteristiche che gli consentono di soddisfare contemporaneamente le specifiche di validazione di diversi clienti e la necessità di effettuare prove su un ampia gamma di prodotti: da quelli più piccoli, come gli iniettori GDI, a quelli più grandi e complessi come i cambi a doppia frizione, comprendendo anche componenti a tecnologia avanzata per la propulsione elettrica come motogeneratori elettrici ed inverter.

I test riescono a simulare al banco le reali condizioni d’uso dei componenti; è così possibile concentrare in un numero limitato di ore tutti i picchi di stress di lavoro che un componente soffre durante l’intera vita del veicolo.

Moto GP, Marelli c'è!

moto

Vi appassionano Valentino Rossi e il giovane Marc Marquez?
Sappiate che sui loro bolidi Magneti Marelli c’è. L’Azienda ha progettato e fornisce a tutti i team della MotoGP la possibilità di utilizzare a bordo delle moto il Sistema di Controllo Elettronico.

Un accordo quadriennale, avviato col Mondiale 2013, consente a tutti i team di accedere a un’unità di controllo motore e chassis con datalogger integrato, oltre a strumenti strategici per la messa a punto dell’assetto e l’analisi dati, il dashboard, la pulsantiera sul manubrio e la piattaforma inerziale.

Il sistema, che rappresenta la migliore opzione tecnologica nel portafoglio di Magneti Marelli, sarà affiancato dalla presenza permanente di tecnici Magneti Marelli in pista e dai continui sviluppi ed evoluzioni messi in atto dal Centro di Ricerca e Sviluppo dedicato alla MotoGp di Bologna.

Un anno di successi per Magneti Marelli After Market Parts and Services

Malta, Marocco, Budapest. L’attività dell’After Market Magneti Marelli continua a rafforzare la propria azione nei diversi mercati di presenza.

Malta è stata scelta nel 2012 per il lancio del progetto Checkstar Service Network, effettuato in collaborazione con il partner Coleiro Group, operatore di settore con esperienza pluriennale sul mercato maltese.

FGA e Magneti Marelli affiancano invece i loro marchi sul mercato dell’Aftermarket in Marocco, per mettere a disposizione dei dealer e delle officine un’ampia gamma di prodotti e di ricambi, in grado di coprire aree tecnologiche dell’automobile più estese e per lanciare la rete Magneti Marelli Checkstar Service Network.

Sempre nel 2012 a Budapest si è festeggiato il primo anno di attività della prima officina Checkstar.
La Rete Magneti Marelli Checkstar è nata dalla collaborazione di Magneti Marelli After Market Parts and Services Poland con Hungarian Automobile Club (HAC) e AutoMotive Consulting kft.
L’attività avviata nel 2011, ha consentito lo sviluppo sul mercato ungherese attraverso la rete capillare dei centri di revisione HAC e di officine multimarca indipendenti.

La standardizzazione come metodo per la sostenibilità

Realizzare a livello globale un sistema di raccolta dati e monitoraggio univoco, in un ambiente integrato per tutti i plant e con uguali funzionalità per i principali processi di business. In una sola parola: standardizzazione.

È questo il vantaggio dell’applicazione in Magneti Marelli del sistema SAP, aperto a tutti i dipendenti che operano sui processi aziendali.
Il tool informatico, attraverso classificazioni oggettive e comparabili, consente di ottimizzare la gestione dei processi di plant operation, così come di amministrazione finanza e controllo, nelle fasi di pianificazione e consuntivazione. I benefici che ne derivano sono in termini economici e di costi di gestione, grazie alla possibilità di evidenziare ed intervenire su sprechi ed eccessi.

Tra le più importanti iniziative relative a SAP, il Logistic Award, che ha l’obiettivo di promuovere una nuova cultura in ambito logistico e dare valore e visibilità alle migliori pratiche degli stabilimenti più virtuosi misurate attraverso KPI definiti, standardizzati e diffusi come pratiche standard.

Tutti i colleghi coinvolti hanno la possibilità di visualizzare i dettagli di ciascuna misurazione, assicurando una gestione delle operation in tempo reale, base per la costruzione di un rapporto con i clienti trasparente e di successo oltre che per una gestione aziendale efficiente.

Gli pneumatici intelligenti dialogano col guidatore

È stata realizzata da Magneti Marelli la scatola telematica del nuovo sistema Cyber Fleet di Pirelli per i veicoli industriali.
La scatola consente la raccolta e la trasmissione in tempo reale dei dati a un’infrastruttura centrale; grazie a sensori elettronici applicati sulle superfici interne degli pneumatici, il sistema è in grado di monitorare costantemente il loro stato, segnalandone in tempo reale – con un applicativo internet - i principali parametri di funzionamento (pressione, temperatura) all’autotrasportatore o ai gestori di flotte di veicoli industriali.

Oltre alle informazioni fornite dal sistema Cyber Fleet, la scatola telematica di Magneti Marelli è in grado parallelamente di fornire informazioni quali il tracciamento satellitare del veicolo, il monitoraggio dello stile di guida dell’autista e il rilevamento degli urti, fornendo, quindi, al gestore della flotta la possibilità di avere perfettamente sotto controllo il suo parco mezzi circolante.

Plastica, Ottica, Elettronica si uniscono nel CRP

Accrescere la competitività dei clienti, diventare un centro di riferimento in una rete di eccellenza con il mondo scientifico ed industriale, trasferire know how e tecnologie dal settore automotive ad altri quali domotica, energia e medicale.

Questi gli ambiti di applicazione dell’innovazione sui quali il Centro Ricerche Plast-optica (CRP) ha dedicato l’attività di ricerca e sviluppo sin dalla sua costituzione, nel 2002.

In questi dieci anni il centro in provincia di Udine (Italia), nato dalla collaborazione tra Magneti Marelli Automotive Lighting, Agemont (Agenzia per lo sviluppo economico della montagna) e CRF (Centro Ricerche Fiat, che nel 2011 ha ceduto la sua partecipazione azionaria a Magneti Marelli Automotive Lighting) ha operato con l’obiettivo di accrescere l’attività di ricerca per sviluppare competenze da mettere a disposizione di clienti e partner su dispositivi di illuminazione e segnalazione a LED, prototipi e manufatti plastici, processi tecnologici su plastica, ottica ed elettronica e, infine, nuovi materiali compositi, lavorando a stretto contatto con il plant di Tolmezzo che fornisce una vasta gamma di fanali posteriori ai principali carmaker mondiali, esportando circa il 95 per cento della propria produzione.